Terms & Conditions

1.1 The General Terms of Sale (hereinafter, the “General Terms”) shall govern any purchase contract concluded by TLM PACKAGING DIVISION SRL (hereinafter the Supplier) and the Customer (also Retailer), unless any further explicit agreement in writing by the Parties wholly or partially waives the present conditions. Therefore, the execution of the purchase order received from the Supplier and / or in any case the execution of each purchase contract are subject to the unconditional acceptance by the Customer of the General Terms – by certified email and / or by registered mail – to the Supplier of this form duly dated, stamped and signed by the Customer.

1.2 All purchase and sale contracts with the same Customer, even if concerning different goods and / or concluded at different times, in the absence of different written agreements between the Parties, shall be governed by the General Terms, as the signing of this form shall be considered as an explicit acknowledgement statement of this agreement and as express and unconditional acceptance and application thereof in relation to all purchase and sale contracts subsequently stipulated with the Customer.

1.3 Any clause and / or provision affixed by the Customer in his request for supply and / or correspondence that is contrary to and / or in addition to these General Terms shall be considered as not affixed and / or however invalid / ineffective / non-binding for the Supplier otherwise accepted in writing by the latter.

2.1 The contract is considered executed when the offer, also verbal, by the Supplier is accepted by the Customer through the formulation of the purchase order and the transmission to the Supplier – by certified email or by registered mail – of the General Contract Conditions signed for acceptance.

2.2 A purchase order, even if only partially different from the content of the Supplier’s offer, shall exclusively acquire the status of a new contract proposal, which the Supplier shall be free to accept or not. The confirmation of the order by the Supplier shall be in writing and the invoice issue and / or the execution of the order shall be considered as acceptance.

2.3 The offers by the Supplier, both written and verbal, may always be canceled or modified until the Customer shall confirm the order in accordance with the offer received. The offers, in any case, will be considered automatically canceled and ineffective if not accepted within 30 days of receipt, unless otherwise agreed in writing.

2.4 The offer made to the Customer by agents, brokers and / or other dealers and the order proposal forwarded by them to the Supplier does not bind the latter until the former’s order is accepted according to previous article 2.2.

3.1 The object of the contract shall be exclusively the supply of the good and / or goods indicated in the Supplier’s sale offer as accepted by the Customer in the purchase order, or as accepted by the Supplier pursuant to art. 2.2 / 2.4.

4.1 Information and data, even of a technical nature, contained in charts and catalogues, even if attached to the offer of sale, shall only bear illustrative value and do not in any way engage the Supplier. Only technical data guaranteed in writing by the Supplier in the sale offer shall be binding. The Supplier shall reserve the most extensive rights on information and technical documentation provided to the Customer, who shall not make them public or use them for purposes other than those for which the product was purchased and contained in the order confirmation.

5.1 The Customer expressly acknowledges that the trademarks or other distinctive signs affixed to the goods are exclusive property of the Supplier and cannot be altered, modified, removed or canceled in any way. The Customer has the right to use the trademarks, trade names or other distinctive signs, as well as any other right of industrial property or production and commercial know-how incorporated into the goods and which remains as exclusive property of the Supplier, to the sole and limited purpose of reselling the goods to the public. Any different use of the Supplier’s intellectual property made by the Customer, unless expressly granted by the former in writing, shall be considered as an infringement of the aforementioned exclusive rights and as such shall be prosecuted as contract liability.

5.2 The Customer’s right to use the Supplier’s trademarks and / or other distinguishing marks within the limits of the preceding paragraph shall immediately cease with the expiry and / or resolution, for any reason, of these General Terms or of any contract between Client / Dealer and Supplier.

6.1 The price payable for the goods is the price indicated in the order confirmation and in case it is not clearly stated, the provisions set forth in art. 1474 and 1475 civil code shall apply.

6.2 Prices are intended, unless otherwise agreed in writing, for goods delivered ex-warehouse of the Supplier. The goods travel at the risk of the customer – as set forth in subsequent articles 11 and 12. The goods are not insured by the Supplier otherwise expressly agreed with the Customer.

6.3 All ancillary costs (such as transport costs, insurance, export, transit, import and other licenses, certificates, endorsements, etc.) are on the customer, as well as taxes and customs duties relating to the supply of the goods. The expense items referred to in this clause shall be detailed in the order confirmation.

6.4 The Supplier reserves the right to change the selling price whether, between the date of execution of the contract and the date on which the supply is made, the costs of labor or materials or their price list have increased more than 5% of the cost referred to at the time of the contract, except in any case the provisions of art. 1467 civil code.

6.5 Notwithstanding the provisions of art. 1460 civil code the payment of the price pursuant to the terms set forth in the following article 7, as well as any other sum due by the Customer to the Supplier shall not be suspended and / or delayed for any reason including the case of delayed delivery and / or of faults or defects of the goods.

6.6 In setting the price, the Supplier may at its discretion grant discounts, to be assessed on a case-by-case basis, with respect to the price indicated in the offer. However, the Supplier’s right to cancel the discount is granted whether the Customer would not make the payments according to the terms and conditions set forth in the following article 7 as well as the Supplier’s right to demand payment of the full price contained in the offer.

7.1 The Customer shall provide the payment according to the methods and terms contained in the individual sale and / or purchase offers and contracts. The prices of the products do not include VAT which must be paid upon collection or before shipment, in accordance with the specific provisions established from time to time.

7.2 At the time of order, the Customer shall pay 30% of the agreed price as a down payment to the Supplier; this sum will be retained by the latter, as a penalty, in the event of termination of the contract of sale for reasons attributable to the Customer, without prejudice to compensation for the greater damage suffered. In the event that the remaining price must be paid in installments and the Customer omits and / or delays the payment of even one installment in the agreed terms or, furthermore, decreases any guarantees given and / or does not lend those promises, the Supplier, given the cease of the benefit of the term pursuant to art. 1186 civil code may immediately demand payment of the full price of the sale, or, alternatively, may terminate the contract pursuant to art. 1456 civil code with the methods referred to in art. 19 below, withholding the price installments already paid by the Customer as a penalty pursuant to art. 1382 civil code and without prejudice to the right to compensation for greater damage.

7.3 The payment obligation shall be fulfilled, unless otherwise agreed in writing between the Parties, to the Supplier’s domicile as resulting in the sale offer or, if indicated on the sale invoice, by payment to the Supplier’s bank account.

7.4 The payment terms are binding for the Customer and cannot in any way be modified and / or delayed without the prior written consent of the Supplier even whether transport or delivery of the goods should be delayed or become impossible for reasons not attributable to the Supplier.

7.5 If the Customer makes the payments without respecting the methods and terms established, the Supplier may cancel any discount granted with the consequences set forth in Article 6.6 above.

7.6 Failure to comply with the terms and conditions of payment will legitimize the Supplier to suspend the execution of the contract pursuant to art. 1460 civil code. In this case, the obligations to provide the guarantee of good functioning pursuant to the following art. 15 shall be suspended. In any case whether the Customer is in default in the payment of all or part of the purchase price he cannot raise and enforce any exception against the Supplier.

7.7 In the event of delayed and / or omitted payment of the entire price and / or even one installment in the case of deferred payment of the price, the Customer, without the need for the Supplier to be declared in default, will be required to pay default interest at the rate provided for by art. 5 of Legislative Decree 231/02, from the day following the payment deadline and until the actual balance, without prejudice to the right to compensation for the greater damage. In such cases, any payments made by the Customer will be charged against the already expired interests and then to the capital.

8.1 In the event of payment in installments, whether required by the specific purchase contract, the customer shall acquire the ownership of the goods supplied with the payment of the last installment of the price, but shall assume the risks of loss / damage / loss of value of the assets from the moment of the delivery of the same to the carrier.

8.2 In case of sale with retention of title, the Customer is compelled to assist the Supplier in all the measures that this will take to protect his property.

8.3 In the event in which in the Country in which the Customer has his domicile, for the validity of the retention of title in favor of the Supplier, the completion of administrative or legal formalities, such as – merely by way of example – the registration of Products in public registers, or the apposition of appropriate seals on them might be necessary, the Customer undertakes, from now on, to collaborate with the Supplier and to carry out all the necessary acts in order to obtain for the latter a valid right with reference to the retention of title.

8.4 In any case, the Customer during the entire duration of the retention of title shall take care of the storage at his expenses, as well as, if required, to insure it for the benefit of the Supplier against theft, damage, fire, water and other risks. The Customer shall also take all necessary measures to prevent the Supplier’s property rights from being affected.

8.5 In case of termination of the contract due to non-fulfillment by the Client, the paid installments shall remain acquired by the Supplier as a penalty, without prejudice to compensation for any greater damage.

8.6 In the event that the goods supplied have been worked, combined or mixed with goods belonging to the Customer or to third parties, so as to form a single whole, the rules set forth in art. 939 civil code shall apply.

9.1 The goods shall be delivered according to the terms indicated in the order confirmation.

9.2 Unless otherwise agreed, the delivery terms are to be considered as indicative and in favor of the Supplier and the Customer declares that these terms are not essential.

9.3 The delivery time of the purchased goods starts from the moment the contract was concluded and after all the import, export and transit authorizations have been obtained, the deposit referred to in paragraph 7.2 above has been paid by the Customer to the Supplier, and any required guarantees / promises have been provided. With particular reference to the documentation concerning the guarantees given by the Customer and / or any import / export / transit authorizations, the Customer undertakes to provide the same to the Supplier within 10 days from the order confirmation.

9.4 The delivery time is considered respected if, within its expiration date, the notice of goods ready for shipment or for collection at the Supplier’s warehouse has been sent to the Customer.

9.5 Compliance with the delivery deadline is in any case subject to the timely fulfillment of all contractual obligations assumed by the Customer. The delivery deadline may be extended: a) if the data required by the Supplier for the execution of the contract have not passed to it within the agreed time frame or if the Customer changes them later; b) if acts of force majeure occur, such as by way of non-exhaustive example: strikes, delayed or defective supplies of raw materials, breakdowns in production lines, lack of electricity, floods, fires, provisions of authority; c) if the Customer or third parties are late with their duties upon completion of the supply or with the fulfillment of obligations contractually assumed, even if referred to contractual relations with the Supplier other than that for which the delivery of the goods is provided.

In such cases, no responsibility can be charged to the Supplier for the delayed delivery of the goods.

9.6 If the delivery is not due to the fact attributable to the customer, this is considered to be performed for all purposes with a written communication on the availability of the goods sent by the Supplier to the Customer; after 15 (fifteen) days from this communication, the costs of deposit will be charged on the Customer and the Supplier shall be exonerated from any responsibility for the periment / damage / loss of value of the goods, without prejudice to the provisions of subsequent articles. 11 and 12.

10.1 The packaging, unless otherwise agreed, is included in the price of the goods and is not resumed by the Supplier. Therefore, the Customer must dispose of it at his own expenses.

10.2 Whether the packaging is instead owned by the Supplier, the Customer shall send it back – within the agreed terms and at his own expense – to the Supplier’s headquarters or to the different place that the Supplier indicates, the Customer undertakes to refund the Supplier the value of the packaging belonging to the latter that have been damaged or not returned by the indicated date.

11.1 The risks related to the goods supplied pass on to the Customer at the time when it is given to the carrier pursuant to art. 1510 civil code. From that moment on, the goods are stored at the Customer’s expense and risk. If the shipment is delayed at the request of the Customer or for other reasons not attributable to the Supplier, the risks pass on to the Customer from the moment originally envisaged for the shipment.

11.2 The Supplier is not responsible for any loss or damage to the goods after delivery to the carrier and in no case the Customer is exempt from the obligation to pay the price of the goods once the goods are given to the carrier and.

12.1 Unless otherwise agreed, the Supplier shall deliver the goods to the place indicated in the order with the means deemed most appropriate and the related costs will be borne by the Customer as indicated in paragraph 6 above and the Customer also assumes the cost of the specific delivery methods he might request.

12.2 Specific requirements of the Customer regarding the shipment, transport and insurance of the goods must in any case be communicated in writing to the Supplier in good time and in such cases any delay and / or non-delivery of the goods to the Customer in no case may be attributable to the Supplier. The Supplier might in any case accept the specifications requested at his own discretion, without any refusal to be able to affect the validity of the sale.

13.1 Upon receipt of the delivery the Customer shall without delay check the goods and report to the Supplier, in writing, and within 8 (eight) days of delivery, any faults / defects found.

13.2 Failure to report any defects of the goods in the aforementioned terms shall be equivalent to acceptance of the goods without reserve.

14.1 Where provided for in the contract and in any case whenever the Supplier requests it, a test of the goods shall be carried out at the time of delivery or collection at the Supplier’s warehouse.

14.2 The test will be carried out as follows: the Supplier shall inform the Customer of the date set for the test so that he or his representative can assist; a report shall be drawn up and signed by the Supplier, the Customer or their representatives; the report shall contain the statement that the supply is (i) accepted, (ii) it has been accepted with reserve (iii) the Customer refuses to accept.

14.3 In cases of acceptance subject to reservation or refusal, each single defect shall be reported in the minute. For defects that do not affect the operation of the goods supplied, the Customer cannot refuse to accept the supply and can only raise a reserve.

14.4 If the test outcome is negative, the Customer will be obliged to give the Supplier the possibility to eliminate the defects found within an appropriate period and in any case not less than 90 days during which the Customer cannot act to terminate the contract and / or to reduce the price and / or to request for damage compensation. Once the defects have been eliminated, a further test shall take place.

14.5 In any case, the test is considered as carried out and valid: a) if the acceptance test, for reasons not attributable to the Supplier, cannot take place; b) if the Customer refuses to attend the testing operations or to sign the related report.

15.1 The Supplier guarantees the proper functioning of its machines and undertakes to eliminate any technical faults or defects for 24 (twenty-four) months from the delivery date or for 8 (eight) months in case of operation with continuous shifts, excluding any further obligation of compensation for any damage caused to the Customer and / or third parties directly and / or indirectly by the goods supplied, without prejudice to mandatory provisions of law.

15.2 It is expressly excluded the possibility for the Customer to act in order to obtain the termination of the contract and / or the reduction of the price and / or compensation for damages without assigning to the Supplier – under penalty of forfeiture of the rights mentioned – a reasonable term – which can not be less than 90 days – to eliminate the technical faults and / or defects of the goods. The Supplier, at its most complete discretion – in order to avoid the termination of the contract and / or the reduction of the price and / or a claim for damages – can offer to replace the goods.

15.3 For machines marketed by the Supplier but produced by third parties, the guarantee is provided under the same conditions and with the same procedures and limits with which the manufacturer provides guarantee to the Supplier. In this case, where for reasons not attributable to the Supplier, the manufacturer refuses or is unable to provide the guarantee, the Supplier may in turn refuse to perform warranty work. The same regulation shall apply in the case of termination of the construction company’s activity, liquidation or submission to insolvency procedures.

15.4 The Customer will lose the right to the guarantee: (i) in the event that he / she does not report in writing to the Supplier the technical defect within eight days from its discovery; (ii) where the Customer or third parties perform direct modifications or repairs; (iii) if, in the event of a defect, it does not immediately take all appropriate measures to avoid aggravating the defect and does not give the Supplier the possibility of eliminating it, as provided for by art. 15.2; (iv) if an improper use of the goods has been made and the instructions for use given by the Supplier have not been observed and in the case of damage caused by wear and tear, faulty maintenance, non-compliance with operating regulations, excessive use, use of inadequate materials, assembly work not performed by the Supplier, etc.

15.5 The costs of travel that have become necessary for the repair or replacement of the defective goods are excluded from the warranty and are agreed from time to time with Customer on the basis of the tariffs in use by the Supplier’s technicians.

16.1 The Supplier, with the exception of malice or gross negligence, will not incur liability for any direct and / or indirect damages suffered by the Customer and / or third parties as a result of delays in delivery, suspensions, partial or total interruptions of the supply and in particular, for damages related to loss of profits, missed orders, non-production and any other damage, direct or indirect of the Customer and / or third parties, depending on faults, defects or non-suitability of the goods or any other cause , not regularly reported.

16.2 In the event in which technical changes on the goods are made, on the express written request of the Customer, the Supplier will not incur any responsibility for any direct and / or indirect damages that may derive to the Customer and / or third parties. In any case, the Supplier’s right to act in recourse against the Customer remains in the case in which he is called to answer for direct / indirect damages that the modified good has caused to third parties.

17.1 Should unexpected events not attributable to the Supplier significantly change the economic scope and object of the supplies or services in the contract, the Supplier may withdraw from the contract by written notice to be sent to the Customer, with the exclusion of any liability for damages towards the Customer.

18.1 TLM Packaging Division Srl as Data Controller of the data supplied by the Customer / Interested person informs the same, pursuant to and for the purposes of art. 13 of the EU Regulation n. 679/2016, that the aforementioned personal data will be processed, with the aid of paper archives and IT tools suitable to guarantee maximum confidentiality for the purposes and with the methods illustrated in the “Privacy Policy Logic” present on the Website, which the Customer / Interested person declares to have read.

19.1 The Supplier has the right to terminate the Contract with the Customer, with immediate effect pursuant to art. 1456 of the civil code, in the manner described in point 19.2 below, in the following cases:

a) the Customer violates any of the obligations set forth in art. 7;

b) the Customer is subject to executive, insolvency or liquidation procedures.

Art. 19.2 The termination of the Contract in the cases referred to in Art. 19.1 that precedes will operate by right to the receipt by the Customer of the communication by the Supplier, sent by registered mail and / or by certified email, containing the intention of the latter to make use of the termination itself.

20.1 This Contract is governed by Italian law.

20.2 For anything not expressly provided for, reference should be made to the provisions of the Italian Civil Code and other applicable regulations.

21.1 Pursuant to art. 28 c.c. for any dispute concerning the execution or interpretation of the contract with the Customer and / or of these General Terms, the Court of Turin will have exclusive jurisdiction.

22.1 No modification, note or clause in any case added to this contract is valid and effective between the Parties unless specifically and expressly approved in writing by both Parties. In case of special agreements with the Customer these must be formulated in writing and will constitute an addendum to this Contract.

22.2 Under no circumstances any breaches and / or behavior of the Customer differing from the Contract shall be considered as exceptions to the same or tacit acceptance of the same by the Supplier, even if not contested by the latter. Any inaction of the Supplier in exercising or asserting any right or provision of the Contract does not constitute a waiver of such rights or clauses.

22.3 Unless otherwise expressly stated in the General Terms, all communications to the Customer may be made by the Supplier without distinction by hand, by electronic mail, certified or not, by registered letter with return receipt, regular mail or by fax to the addresses indicated by the Customer and, therefore, these shall be considered as acknowledged. Any changes to the Customer’s addresses not communicated to the Supplier will not be enforceable against it.

22.4 Except in the cases specifically provided for in the Contract, all communications that the Customer intends to send to the Supplier in relation to the Contract must be sent to the certified email address tlmsrl@mypec.eu.

22.5 The potential ineffectiveness and / or invalidity, total or partial, of one or more clauses of the Contract shall not entail the invalidity of the others, which will have to be considered fully valid and effective.

Date, ………………………..
Stamp and signature of the Customer’s legal representative

Pursuant to and for the purposes of art. 1341 and 1342 cod. civ. the Customer specifically approves the following clauses: art. 4 “Technical documentation”; art. 6 “Prices”; art. 7 “Payment conditions”; art. 9 “Delivery terms”; art. 11 “Transfer of risks”; art. 12 “Shipping, transport and insurance”; art. 13 “Verification of the supply”; art. 14 “Testing”, art.15 “Guarantees”; art. 16 “Supplier’s liability “; art. 17 “Contract withdrawal by the Supplier”; art. 19 “Express termination clause” art. 21 “Jurisdiction”.

Date, ………………………..

Italiano

1. Ambito di validità delle condizioni generali di vendita

1.1 Le presenti condizioni generali di vendita (di seguito, le Condizioni Generali”) regolano ogni contratto di compravendita concluso da T.L.M. SRL (di seguito, anche, il Fornitore) con il Cliente (anche rivenditore), salvo diversi espliciti accordi scritti fra le Parti con cui si deroghi, in tutto o in parte, la presente disciplina. Pertanto, l’esecuzione dell’ordine di acquisto ricevuto dal Fornitore e/o comunque l’esecuzione di ciascun contratto di compravendita sono subordinati all’accettazione incondizionata da parte del Cliente delle Condizioni Generali, effettuata mediante consegna – a mezzo PEC e/o a mezzo raccomandata – al Fornitore del presente modulo debitamente datato, timbrato e sottoscritto dal Cliente.

1.2 Tutti i contratti di compravendita con uno stesso Cliente, anche se aventi ad oggetto beni fra loro diversi e/o conclusi in tempi diversi, in mancanza di diversi accordi scritti fra le Parti, si intenderanno sempre disciplinati dalle Condizioni Generali, valendo la sottoscrizione del presente modulo quale esplicita dichiarazione di conoscenza del presente regolamento negoziale e di sua espressa ed incondizionata accettazione ed applicazione in relazione a tutti i contratti di compravendita successivamente stipulati con il Cliente.

1.3 Qualsiasi clausola e/o previsione apposta dal Cliente nella sua richiesta di fornitura e/o nella corrispondenza che sia contraria e/o in aggiunta alla presenti Condizioni Generali si considererà come non apposta e/o comunque invalida/inefficace/non vincolante per il Fornitore se non accettata per iscritto da quest’ultimo.

2. Conclusione

2.1 Il contratto è concluso nel momento in cui l’offerta, anche verbale, del Fornitore viene accettata dal Cliente mediante formulazione dell’ordine di acquisto ed invio al Fornitore – a mezzo PEC o a mezzo raccomandata – delle Condizioni Generali di contratto sottoscritte per accettazione.

2.2 Un ordine d’acquisto anche solo parzialmente difforme dal contenuto dell’offerta del Fornitore avrà esclusivamente il valore di nuova proposta contrattuale, che il Fornitore sarà libero di accettare o meno. La conferma dell’ordine da parte del Fornitore avverrà per iscritto e l’emissione della fattura e/o l’esecuzione dell’ordine da parte del medesimo dovranno intendersi quale accettazione.

2.3 Le offerte del Fornitore, sia scritte che verbali, potranno essere sempre revocate o modificate sino al momento in cui il Cliente non farà pervenire l’ordine conforme all’offerta ricevuta. Le offerte, in ogni caso, si intenderanno automaticamente revocate e prive di effetti se non accettate entro 30 giorni dal loro ricevimento, salvo diverso accordo scritto sul punto.

2.4 L’offerta fatta al Cliente da agenti, procacciatori e/o altri intermediari e la proposta d’ordine da questi inoltrata al Fornitore non vincola quest’ultimo fino a quando l’ordine del Cliente non sia accettato dal Fornitore con le modalità di cui alla seconda parte del precedente articolo 2.2.

3. Oggetto del contratto

3.1 Oggetto del contratto sarà esclusivamente la fornitura del bene e/o dei beni indicati nell’offerta di vendita del Fornitore così come accettata dal Cliente nell’ordine di acquisto, o come accettate dal Fornitore ex art. 2.2/ 2.4.

4.Documentazione tecnica

4.1 Le informazioni ed indicazioni, anche di natura tecnica, contenute in prospetti e cataloghi, anche se allegati all’offerta di vendita, hanno solo valore illustrativo e non impegnano in alcuna maniera il Fornitore. Sono impegnative esclusivamente le indicazioni tecniche garantite per iscritto dal Fornitore nell’offerta di vendita. Il Fornitore si riserva ogni più ampio diritto sulle informazioni e sulla documentazione tecnica fornita al Cliente, il quale non potrà in alcuna maniera renderle pubbliche o utilizzarle per fini diversi da quelli per i quali è stato acquistato il prodotto e indicati nella conferma d’ordine.

5. Proprietà intellettuale di TLM – Packaging Division Srl

5.1 Il Cliente riconosce espressamente che i marchi o altri segni distintivi apposti sulla merce sono di esclusiva proprietà del Fornitore non possono essere alterati, modificati, rimossi o cancellati in qualsiasi modo. Il Cliente ha il diritto di uso dei marchi, nomi di commercio o altri segni distintivi, così come di ogni altro diritto di privativa industriale o know-how produttivo e commerciale incorporato nella merce e che rimane di proprietà esclusiva del Fornitore, al solo e limitato fine di rivendere la merce al pubblico. Ogni diverso utilizzo della proprietà intellettuale del Fornitore da parte del Cliente, se non espressamente concesso dallo stesso per iscritto, si intenderà quale violazione da parte del Cliente dei predetti esclusivi a titolo di responsabilità contrattuale e come tale sarà propriamente perseguita.

5.2 Il diritto del Cliente di usare marchi e/o altri segni distintivi del Fornitore nei limiti di cui al punto che precede cesserà immediatamente con la scadenza e/o risoluzione, per qualsiasi causa, delle presenti Condizioni Generali o di qualsiasi contratto stipulato tra Cliente/Rivenditore e Fornitore.

6. Prezzi

6.1 Il prezzo dovuto per il bene è quello indicato nella conferma d’ordine e nell’ipotesi in cui non sia ivi esplicato chiaramente il prezzo del bene si applicheranno le disposizioni di cui agli artt. 1474 e 1475 c.c.

6.2 I prezzi si intendono, salvo diverso accordo scritto, per merce resa franco magazzino del Fornitore. La merce viaggia comunque a rischio e pericolo del Cliente – così come meglio dettagliato agli artt. 11 e 12. La merce non viene assicurata dal Fornitore se non dietro espresso ordine o convenzione con il Cliente.

6.3 Tutte le spese accessorie (come per esempio costi di trasporti, assicurazione, autorizzazione di esportazione, di transito, di importazione ed altre, nonché di certificati, vidimazioni, ecc.) sono a carico del Cliente. Sono ugualmente a suo carico le tasse, le imposte e i diritti doganali relativi alla fornitura della merce. Le voci di spesa di cui alla presente clausola saranno dettagliate nella conferma d’ordine.

6.4 Il Fornitore si riserva di modificare il prezzo di vendita ove fra la data di conclusione del contratto e quella in cui la fornitura è effettuata i costi della mano d’opera o dei materiali ovvero il proprio listino prezzi dovessero subire aumenti superiori al 5% del loro costo riferito al momento di conclusione del contratto, salvo comunque il disposto dell’art.1467 c. c.

6.5 In deroga a quanto previsto dall’art. 1460 c.c. il pagamento del prezzo con le modalità e nei termini di cui al successivo articolo 7, così come di qualsiasi diversa somma dovuta dal Cliente al Fornitore non potrà essere sospeso e/o ritardato per alcun motivo ivi compreso il caso di ritardo nella consegna della merce e/o di vizi o difetti degli stessi beni.

6.6 Nella determinazione del prezzo il Fornitore potrà discrezionalmente concedere sconti, da valutarsi caso per caso, rispetto al prezzo indicato nell’offerta. Resta tuttavia salvo il diritto del Fornitore di annullare lo sconto concesso ove il Cliente non effettui i pagamenti secondo le modalità e nei termini stabiliti nel successivo articolo 7, con conseguente possibilità per il Fornitore di pretendere il pagamento dell’intero prezzo indicato nell’offerta.

7. Condizioni di pagamento

7.1 Il Cliente effettuerà il pagamento secondo le modalità ed i termini contenuti nelle singole offerte di vendita e/o nei contratti di compravendita. I prezzi dei prodotti non sono comprensivi di IVA che deve essere

corrisposta al momento del ritiro o prima della spedizione, in conformità alle specifiche disposizioni di volta in volta stabilite.

7.2 Al momento dell’ordine il Cliente verserà al Fornitore il 30% del prezzo pattuito a titolo di acconto; tale somma verrà trattenuta dal Fornitore, a titolo di penale, in ipotesi di risoluzione del contratto di compravendita per causa imputabile al Cliente, fatto salvo il risarcimento del maggior danno subito dal Fornitore. Nell’ipotesi in cui il restante prezzo debba, poi, essere pagato ratealmente e il Cliente ometta e/o ritardi il pagamento di anche una sola rata nei termini concordati o, ancora, diminuisca le eventuali garanzie date e/o non presti quelle promesse, il Fornitore, stante la decadenza dal beneficio del termine ex art. 1186 c.c. potrà esigere immediatamente il versamento dell’intero prezzo della compravendita, o, in alternativa, potrà risolvere il contratto ex art. 1456 c.c. con le modalità di cui all’art. 19 che segue trattenendo le rate di prezzo già eventualmente pagate dal Cliente a titolo di penale ex art. 1382 c.c. e fatto salvo il diritto al risarcimento del maggior danno.

7.3 L’obbligazione di pagamento andrà adempiuta, salvo diverso accordo scritto tra le Parti, al domicilio del Fornitore come risultante nell’offerta di vendita o, se indicato nella fattura di vendita, mediante pagamento sul conto corrente bancario del Fornitore.

7.4 I termini di pagamento sono impegnativi per il Cliente e non potranno in alcuna maniera essere modificati e/o ritardati senza il preventivo consenso scritto del Fornitore anche ove trasporto o consegna della merce dovessero essere ritardati o divenuti impossibili per motivi non imputabili al Fornitore.

7.5 Ove il Cliente effettui i pagamenti senza rispettare le modalità ed i termini stabiliti, il Fornitore potrà annullare l’eventuale sconto concesso con le conseguenze indicate all’articolo 6.6 che precede.

7.6 Il mancato rispetto di modalità e termini del pagamento legittimerà inoltre il Fornitore a sospendere l’esecuzione del contratto ai sensi dell’art. 1460 c.c., restando in tal caso sospesi anche gli obblighi di prestare la garanzia di buon funzionamento di cui al successivo art. 15. In ogni caso, il Cliente in mora nel pagamento di tutto o parte del prezzo di compravendita non potrà sollevare e far valere alcuna eccezione nei confronti del Fornitore.

7.7 In caso di ritardato e/o omesso pagamento dell’intero prezzo e/o di anche una sola rata in caso di pagamento dilazionato del prezzo il Cliente, senza che sia necessaria la costituzione in mora da parte del Fornitore, sarà tenuto al pagamento di interessi moratori al tasso previsto all’art. 5 del D.Lgs. 231/02, dal giorno successivo alla scadenza del pagamento e sino all’effettivo saldo, fatto salvo il diritto al risarcimento del maggior danno. In tali ipotesi, eventuali pagamenti eseguiti dal Cliente saranno imputati prima in acconto agli interessi già scaduti e poi al capitale.

8. Riserva della proprietà

8.1 Per il caso di pagamento rateizzato, ove previsto dallo specifico contratto di compravendita, il Cliente acquisterà la proprietà della merce fornita con il versamento dell’ultima rata del prezzo, ma assumerà i rischi di perimento/danneggiamento/perdita di valore dei beni dal momento della consegna della stessa al vettore o allo spedizioniere.

8.2 Il Cliente, in caso di vendita con riserva della proprietà, è obbligato ad assistere il Fornitore in tutti i provvedimenti che questo vorrà adottare per la protezione della sua proprietà.

8.3 Nell’ipotesi in cui nel paese nel quale il Cliente ha il proprio domicilio, per la validità della riserva di proprietà a favore del Fornitore, sia necessario l’espletamento di formalità amministrative o legali, quali – a titolo meramente esemplificativo e non tassativo – la registrazione di Prodotti in pubblici registri, ovvero l’apposizione sugli stessi di appositi sigilli, il Cliente si impegna sin d’ora a collaborare con il Fornitore ed a porre in essere tutti gli atti necessari al fine di far ottenere a quest’ultimo un diritto valido con riferimento alla riserva di proprietà.

8.4 In ogni caso il Cliente provvederà durante l’intera durata della riserva di proprietà alla conservazione a sue spese della merce fornita, nonché, se richiesto, ad assicurarla a beneficio del Fornitore contro furto, avarie, incendio, acqua ed altri rischi. Il Cliente prenderà inoltre tutti i provvedimenti necessari per evitare che i diritti di proprietà del Fornitore possano venire pregiudicati.

8.5 In caso di risoluzione del contratto per inadempimento del Cliente le rate pagate resteranno acquisite al Fornitore a titolo di penale, fatto salvo il risarcimento dell’eventuale maggior danno.

8.6 Nel caso in cui la merce fornita sia stata lavorata, unita o mescolata a beni appartenenti al Cliente o a terzi, in modo da formare un solo tutto, si applicheranno le regole previste dall’art. 939 c.c.

9. Termini di consegna

9.1 I beni saranno consegnati secondo le tempistiche indicate nella conferma d’ordine.

9.2 Salvo che non sia diversamente pattuito i termini di consegna sono da considerarsi indicativi ed a favore del Fornitore e il Cliente dichiara che tali termini non sono essenziali.

9.3 Il termine di consegna dei beni compravenduti decorre dal momento in cui il contratto è stato concluso e dopo che tutte le autorizzazioni di importazione, di esportazione e di transito sono state ottenute, l’acconto di cui al punto 7.2 che precede è stato pagato dal Cliente al Fornitore e le eventuali garanzie richieste/promesse sono state prestate. Con particolare riferimento alla documentazione inerente le garanzie prestate dal Cliente e/o le eventuali autorizzazioni di importazione/esportazione/transito il Cliente si impegna a fornire la stessa al Fornitore entro 10 giorni dalla conferma dell’ordine.

9.4 Il termine di consegna si considera rispettato se entro la sua scadenza è stato inviato al Cliente l’avviso di merce pronta alla spedizione o di merce pronta per il ritiro presso il magazzino del Fornitore.

9.5 L’osservanza del termine di consegna è in ogni caso subordinata al puntuale adempimento di tutte le obbligazioni contrattuali assunte dal Cliente. Il termine di consegna potrà subire proroghe: a) se i dati occorrenti al Fornitore per l’esecuzione del contratto non gli sono tramessi nei tempi concordati o se il Cliente li modifica successivamente; b) se intervengono cause di forza maggiore, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo: scioperi, forniture ritardate o difettose di materie prime, guasti nelle linee di produzione, mancanza di energia elettrica, inondazioni, incendi, provvedimenti dell’autorità; c) se il Cliente o terzi sono in ritardo con lavori loro incombenti necessari al completamento della fornitura oppure in mora con l’adempimento di obblighi contrattualmente assunti, anche se riferiti a rapporti negoziali con il Fornitore diversi da quello per cui è prevista la consegna della merce.

In tali ipotesi nessuna responsabilità potrà essere addebitabile al Fornitore per la ritardata consegna della merce.

9.6 Se la consegna non avviene per fatto imputabile al Cliente questa si intende eseguita ad ogni effetto con semplice comunicazione scritta di messa a disposizione dei beni inviata dal Fornitore al Cliente; trascorsi 15 (quindici) giorni da tale comunicazione le spese di deposito saranno a carico del Cliente e il Fornitore sarà esonerato da qualsiasi responsabilità per il perimento/danneggiamento/perdita di valore dei beni, fermo restando quanto previsto agli artt. 11 e 12 che seguono.

10. Imballaggio

10.1 L’imballaggio, in mancanza di diversa pattuizione, è compreso nel prezzo della merce e non viene ripreso in consegna dal Fornitore. Il Cliente, pertanto, dovrà smaltirlo a sue cure e spese.

10.2 Ove si tratti invece di imballaggio dichiarato di proprietà del Fornitore, il Cliente dovrà rispedirlo – nei termini concordati ed a proprie spese – alla sede del Fornitore o al diverso luogo che il Fornitore dovesse indicare, il Cliente si impegna a rimborsare al Fornitore il valore degli imballaggi dichiarati di proprietà dello stesso che siano stati danneggiati o non restituiti entro la data indicata.

11. Trasferimento dei rischi

11.1I rischi relativi alla merce fornita passano in capo al Cliente al momento in cui la stessa è affidata al vettore od allo spedizioniere ex art. 1510 c.c. Da tale momento in poi i beni oggetto della fornitura vengono immagazzinati a carico e rischio del Cliente. Ove poi la spedizione subisca ritardi su richiesta dello stesso Cliente o per altri motivi comunque non imputabili al Fornitore, i rischi passano al Cliente dal momento originariamente previsto per la spedizione.

11.2 Il Fornitore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno alle merci dopo la consegna al vettore e/o allo spedizioniere e in nessun caso il Cliente è esonerato dall’obbligo di pagamento del prezzo della merce una volta che la merce è affidata al vettore e/o allo spedizioniere.

12. Spedizione, trasporto e assicurazione

12.1 Salva diversa pattuizione il Fornitore provvederà alla spedizione della merce nel luogo indicato nell’ordine con il mezzo che ritiene più idoneo ed i relativi costi saranno a carico del Cliente così come meglio indicato al punto 6 che precede ed il Cliente si assume altresì il costo delle specifiche modalità di consegna da lui eventualmente richieste.

12.2 Specifiche richieste del Cliente in merito alla spedizione, al trasporto e all’assicurazione della merce dovranno in ogni caso essere comunicate per iscritto al Fornitorein tempo utile e in tali ipotesi l’eventuale ritardo e/o la mancata consegna della merce al Cliente in nessun caso potranno essere imputabili al Fornitore. Il Fornitore potrà in ogni caso accettare le specifiche richieste di cui al precedente capoversoa propria discrezionalità, senza che un eventuale diniego possa inficiare la validità della vendita.

13. Verifica delle forniture

13.1 Il Cliente al ricevimento della fornitura deve senza ritardo controllare la merce e denunciare al Fornitore, per iscritto ed entro 8 (otto) giorni dalla consegna, eventuali vizi / difetti riscontrati.

13.2 La mancata denunzia di eventuali vizi/difetti della merce nei termini suindicati equivarrà all’accettazione della stessa senza riserve.

14. Collaudo

14.1 Ove previsto nel contratto e comunque ogni volta che il Fornitore ne faccia richiesta, al momento della consegna o del ritiro presso il magazzino del Fornitore dei beni sarà eseguito un collaudo.

14.2 Il collaudo si svolgerà con le seguenti modalità: il Fornitore informerà il Cliente della data fissata per il collaudo affinché questi o un suo rappresentante vi possano assistere; della prova di collaudo sarà redatto un verbale che dovrà essere sottoscritto dal Fornitore, dal Cliente o dai loro rappresentanti; nel verbale sarà registrato che la fornitura è (i) stata accettata, (ii) è stata accettata con riserva (iii) il Cliente ne rifiuta l’accettazione.

14.3 Nei casi di accettazione con riserva o di rifiuto, ogni singolo difetto denunciato andrà verbalizzato. Per difetti che non pregiudichino il funzionamento del bene fornito, il Cliente non potrà rifiutarsi di accettare la fornitura e potrà solo elevare una riserva.

14.4 Ove il collaudo desse esito negativo il Cliente sarà tenuto a dare al Fornitore la possibilità di eliminare i vizi riscontrati entro un termine adeguato e comunque non inferiore a 90 giorni durante i quali il Cliente non potrà agire per la risoluzione del contratto e/o per la riduzione del prezzo e/o per il risarcimento del danno. Una volta eliminati i vizi avrà luogo un’ulteriore prova di collaudo.

14.5 In ogni caso, il collaudo è considerato come effettuato e valido: a) se la prova di collaudo, per motivi non imputabili al Fornitore non può avere luogo; b) se il Cliente si rifiuta di presenziare alle operazioni di collaudo o di firmare il relativo verbale.

15. Garanzie

15.1 Il Fornitore garantisce il buon funzionamento delle proprie macchine e si impegna ad eliminare eventuali vizi o difetti tecnici per 24 (ventiquattro) mesi dalla data di consegna o per 8 (otto) mesi in caso di funzionamento con turni continui, escluso qualsivoglia ulteriore obbligo di risarcimento di eventuali danni causati al Cliente e/o a terzi direttamente e/o indirettamente dai beni forniti, fatte salve disposizioni inderogabili di legge.

15.2 È espressamente esclusa la possibilità del Cliente di agire onde ottenere la risoluzione del contratto e/o la riduzione del prezzo e/o comunque il risarcimento dei danni se prima non ha assegnato al Fornitore – a pena di decadenza dei diritti citati – un congruo termine – che non potrà essere inferiore a 90 giorni – per eliminare i vizi e/o i difetti tecnici dei beni. Il Fornitore, a sua più completa discrezione – al fine di evitare la risoluzione del contratto e/o la riduzione del prezzo e/o un’azione di risarcimento dei danni – potrà offrirsi di sostituire i beni.

15.3 Per macchine commercializzate dal Fornitore, ma prodotte da terzi la garanzia è prestata alle stesse condizioni, e con le tesse modalità e limiti coi quali la casa costruttrice presta analoga obbligazione di garanzia al Fornitore. In tal caso, ove per cause non imputabili al Fornitore la casa costruttrice si rifiuti o sia impossibilitata a prestare la garanzia, il Fornitore stesso potrà a sua volta rifiutare di eseguire interventi in garanzia. Analoga disciplina si applicherà nel caso di cessazione dell’attività della casa costruttrice, di sua liquidazione o di sottoposizione a procedure concorsuali.

15.4 Il Cliente decadrà dal diritto alla garanzia: (i) nel caso in cui non denunci per iscritto al Fornitore il vizio o il difetto tecnico entro otto giorni dalla sua scoperta; (ii) ove il Cliente o terzi eseguano direttamente modifiche o riparazioni; (iii) qualora, in caso di difetto, non adotti immediatamente tutte le misure idonee per non aggravare il difetto e non dia al Fornitore la possibilità di eliminarlo così come previsto all’art. 15.2 che precede ; (iv) qualora sia stato fatto un uso improprio del bene e non siano state osservate le prescrizioni e le avvertenze d’uso impartite dal Fornitore e nei casi di danni causati da usura, manutenzione difettosa, inosservanza di prescrizioni sul funzionamento, impiego eccessivo, uso di materiali inadeguati, lavori di montaggio non eseguiti dal Fornitore, ecc..

15.5 I costi della trasferta che si sia resa necessaria per la riparazione o sostituzione del bene difettoso sono esclusi dalla garanzia e sono pattuiti di volta in volta con Cliente sulla base dei tariffari in uso ai tecnici del Fornitore.

16. Responsabilità del Fornitore

16.1 Il Fornitore, ad eccezione delle ipotesi di dolo o colpa grave, non incorrerà in responsabilità per eventuali danni diretti e/o indiretti patiti dal Cliente e/o da terzi in conseguenza di ritardi nella consegna, sospensioni, interruzioni parziali o totali della fornitura e, in particolare, per danni relativi a mancato guadagno, mancate ordinazioni, mancata produzione nonché per ogni altro danno, diretto o indiretto del Cliente e/o di terzi, dipendente da vizi, difetti, difformità o non idoneità della merce o da qualunque altra causa, non regolarmente denunciati.

16.2 Nell’ipotesi in cui al bene oggetto di compravendita vengano apportate modifiche tecniche su espressa richiesta scritta del Cliente, il Fornitore non incorrerà in alcuna responsabilità per eventuali danni diretti e/o indiretti che da ciò ne dovessero derivare al Cliente e/o a terzi.

17. Recesso dal contratto da parte del Fornitore.

17.1 Qualora avvenimenti imprevisti non imputabili al Fornitore dovessero modificare sensibilmente la portata economica e l’oggetto delle forniture o delle prestazioni dedotte in contratto, il Fornitore potrà recedere dal contratto stesso mediante comunicazione scritta da inviarsi al Cliente, con esclusione di qualsivoglia responsabilità per danni nei confronti del Cliente. Art.

18 Privacy e responsabilità sul trattamento dei dati

18.1 T.L.M. SRL in qualità di Titolare del trattamento dei dati forniti dal Cliente/Interessato informa lo stesso, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016, che i predetti dati personali saranno trattati, con l’ausilio di archivi cartacei e di strumenti informatici idonei a garantire la massima riservatezza per le finalità e con le modalità illustrate nell’informativa “Privacy Policy Logic” presente sul Sito, di cui il Cliente/Interessato dichiara di avere preso visione.

Art. 19 Clausola risolutiva espressa

19.1 Il Fornitore ha il diritto di risolvere il Contratto con il Cliente, con effetto immediato ai sensi dell’art. 1456 c.c., con le modalità di cui al punto 19.2 che segue, nei seguenti casi: a) il Cliente violi anche una sola delle obbligazioni previste dall’art. 7; b) il Cliente sia assoggettato a procedure esecutive, concorsuali o di liquidazione.

Art. 19.2 La risoluzione del Contratto nelle ipotesi di cui all’Art. 19.1 che precede opererà di diritto al semplice ricevimento da parte del Cliente di comunicazione da parte del Fornitore, inviata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno e/o a mezzo PEC, contenente l’intenzione di quest’ultimo di avvalersi della risoluzione stessa.

20. Legge applicabile

20.1 Il presente Contratto è regolato dalla legge italiana.

20.2 Per quanto non espressamente previsto si rinvia alle disposizioni del codice civile ed alle altre normative applicabili in materia.

21. Foro competente

21.1 Ai sensi dell’art. 28 c.c. per qualsiasi controversia relativa all’esecuzione od interpretazione del contratto con il Cliente e/o delle presenti Condizioni Generali sarà competente in via esclusiva il foro di Torino.

22. Disposizioni finali

22.1 Nessuna modifica, postilla o clausola comunque aggiunta al presente contratto è valida ed efficace tra le Parti se non specificatamente ed espressamente approvata per iscritto da entrambe. In caso di accordi particolari con il Cliente questi dovranno essere formulati per iscritto e costituiranno addendum al presente Contratto.

22.2 In nessun caso eventuali inadempimenti e/o comportamenti del Cliente difformi rispetto al Contratto potranno essere considerati quali deroghe al medesimo o tacita accettazione degli stessi da parte del Fornitore, anche se non contestati da quest’ultimo. L’eventuale inerzia del Fornitore nell’esercitare o far valere un qualsiasi diritto o clausola del Contratto, non costituisce rinuncia a tali diritti o clausole.

22.3 A meno di espressa diversa indicazione nelle Condizioni Generali, tutte le comunicazioni al Cliente potranno essere effettuate dal Fornitore indistintamente a mano, tramite posta elettronica, certificata e non, a mezzo di lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, posta ordinaria oppure a mezzo telefax ai recapiti indicati dal Cliente e, in conseguenza, le medesime si considereranno da questi conosciute. Eventuali variazioni degli indirizzi e dei recapiti del Cliente non comunicate al Fornitore non saranno ad esso opponibili.

22.4 Fatta eccezione per i casi specificatamente previsti in Contratto tutte le comunicazioni che il Cliente intenda inviare al Fornitore relativamente al Contratto dovranno essere inviate all’indirizzo pec tlmsrl@mypec.eu.

22.5 L’eventuale inefficacia e/o invalidità, totale o parziale, di una o più clausole del Contratto non comporterà l’invalidità delle altre, le quali dovranno ritenersi pienamente valide ed efficaci. Data, ……………………….. Timbro e firma del rappresentante legale del Cliente Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1341 e 1342 cod. civ. il Cliente approva specificamente le seguenti clausole: art. 4 “Documentazione tecnica”; art. 6 “Prezzi”; art. 7 “Condizioni di pagamento”; art. 9 “Termini di consegna”; art. 11“Trasferimento dei rischi”; art. 12 “Spedizione, trasporto e assicurazione”; art. 13 “Verifica della fornitura”; art. 14 “Collaudo”, art.15 “Garanzie”; art. 16 “Responsabilità del fornitore”; art. 17 “Recesso del contratto da parte del Fornitore”; art. 19 “Clausola risolutiva espressa” art. 21“Foro competente”. Data, ……………………….. Timbro e firma del rappresentante legale del Cliente